New Euro Real Estate s.a.s.

Elenco news

L'ESPERTO RISPONDE > Elenco news

DOCUMENTAZIONE IMMOBILIARE

31/05/2021

La principale attività da fare quando si decide di vendere un immobile è il recupero della documentazione, recuperare subito tutta la documentazione vi permetterà di non trovarvi sorprese e di semplificare il processo di vendita, in qualità di Venditori prima o poi vi chiederanno di esibire tutta la documentazione inerente all’unità immobiliare che state compravendendo:

  • atto di provenienza;
  • documentazione catastale
  • documentazione urbanistica;

reperire questi documenti è relativamente semplice ma, se non si ha una sufficiente conoscenza della materia potrebbero nascondere delle trappole che complicheranno o quanto meno tarderanno tutto il processo, mi spiego meglio…

L’ATTO DI PROVENIENZA  è il titolo con il quale siete diventati proprietari dell’immobile, esistono diverse tipologie di provenienza la più “comune” è l’atto di compravendita che avete firmato al momento dell’acquisto. Il titolo di provenienza è il documento principe in quanto contiene tutte le specifiche del vostro immobile (estremi catastali, titoli urbanistici, modalità di pagamento, eventuali servitù o pesi in generale). Altri sono i titoli di provenienza ognuno con le sue peculiarità, come per esempio la SUCCESSIONE, in questo caso dovrete produrre anche il titolo originale con il quale il de cuius è divenuto proprietario del bene, potreste trovarvi nella situazione di non essere gli unici eredi in questo caso dovrete, oltre ad essere tutti d’accordo sulla vendita, garantire al vostro acquirente che nessun avente diritto possa andare a bussare alla sua porta pretendendo qualcosa. Un altro titolo di provenienza è la DONAZIONE, un’atto revocabile con delle scadenze ben precise che rendono la gestione di questa provenienza un po’ più articolata, i tempi per la revoca sono 20 anni dalla donazione o 10 anni dalla morte del donante, entro questo tempo un’avente diritto (es: figlio illegittimo) può chiedere la revoca della donazione vantando dei diritti sul bene. In questo caso sicuramente vi verrà chiesto di fare un’assicurazione o di presenziare in atto con tutti gli aventi diritto evitando future sorprese. La DOCUMENTAZIONE CATASTALE altro non è che l’insieme dei documenti depositati in catasto come la planimetria catastale o la visura catastale ATTENZIONE LA DOCUMENTAZIONE CATASTALE DEVE CORRISPONDERE ALLO STATO DI FATTO è bene sapere che il catasto in Italia non è probatorio pertanto non attesta la proprietà del bene ma solo l’intestazione, infine potrebbero chiedere la DOCUMENTAZIONE URBANISTICA ovvero tutto quello che riguarda il percorso “burocratico” della casa, ABITABILITA’, CONCESSIONI EDILIZIE, EVENTUALI SANATORIE, CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA (C.D.U.), PROGETTI ORIGINALI ed altro. Tranquilli, nell’atto di provenienza saranno riportati tutti gli estremi urbanistici e non è detto che vi venga richiesto il recupero di tutto.

L’aspetto documentale, se sottovalutato può portare a complicazioni nella fase finale della trattativa e soprattutto può causare dei maggiori costi che non erano stati previsti.

Ricorda che presso le nostre strutture troverai personale altamente qualificato, in continuo aggiornamento e con una preparazione adeguata ad ogni tua necessità.

…A PRESTO!!

Indietro